La pizza è sicuramente uno dei piatti più famosi e apprezzati al mondo, ma è soprattutto uno dei piatti nazionali favoriti dagli italiani. Ogni giorno vengono infatti consumate in Italia milioni di pizze, e le numerose pizzerie che costellano i centri storici del Belpaese costituiscono una tappa obbligata per ogni turista che lo visita. Assaggiare questo cibo squisito ammirando un panorama stupendo, dalla piazzetta di Capri, o sotto il Vesuvio a Napoli, nei vicoli di Roma o nei borghi antichi del Sud Italia, non ha prezzo. E i visitatori ne sanno qualcosa, perché nessuno durante un viaggio in Italia può fare a meno di assaggiare la vera pizza italiana.

 

Un po’ di storia

Ormai apprezzatissima e diffusa in tutto il mondo, la pizza è un piatto originario della cucina italiana, anche se la sua storia è abbastanza incerta. Ancora oggi si discute delle sue origini, della provenienza geografica e dell’etimologia del nome.  Anche se già nell’antichità, popoli come Egizi, Romani e greci, utilizzavano delle focacce molto simili alla pizza, i primi documenti scritti in cui è riportato il termine “pizza” risalgono all’anno mille e compaiono prima a Gaeta, nel Lazio, a Penne in Abruzzo, e solo successivamente il termine compare anche in altre città come Pesaro, Roma e L’Aquila. Al di là delle antiche origini, quello che si sa per certo è che a Napoli nel 1500 ad un pane schiacciato venne dato il nome di pizza (il termine deriverebbe dalla “Pitta” che è un tipo di pane) e oggi la pizza è insieme al Vesuvio, uno dei maggiori simboli della splendida città partenopea.

Share